Perché avere una strategia è importante

Il sogno segreto di ogni imprenditore è probabilmente quello di avere successo senza troppi sforzi: immagina vedere uno dei tuoi prodotti diventare il top del settore da un momento all’altro, senza compiere alcuna azione particolare… Come per magia!

Sarebbe bello poter replicare la magia anche con gli altri prodotti, ma quello che manca è proprio la formula magica! Non sai cosa effettivamente ti ha portato a quella vittoria, come e perché sei riuscito a ottenere quel successo rimarrà sempre un mistero, un peccato no?

La strategia di marketing

La conoscenza è la base del marketing: è fondamentale sapere quali sono i clienti target, gli obiettivi dell’azienda e come posizionarsi nel mercato in modo competitivo; solo in questo modo possiamo valutare se le attività che stiamo svolgendo sono corrette e se stiamo andando nella giusta direzione. Queste informazioni rappresentano quindi un vantaggio competitivo, grazie alle quali possiamo creare una strategia vincente. 

Ma a cosa ci dobbiamo dedicare per avere una strategia vincente? 

  1. Capire chi è il cliente ideale (buyer personas)
  2. Sapere cosa differenzia la tua attività da quella degli altri (posizionamento di marca)
  3. Imparare a comunicare questa differenza 

Identikit del cliente ideale

Un adulto, un bambino e un teen-ager richiedono approcci diversi sia per quanto riguarda il messaggio da trasmettere che per il mezzo con cui si comunica.

Per sapere chi è il tuo cliente ideale devi rispondere a queste domande:

  • Chi ha bisogno del tuo prodotto?
  • Quali sono le categorie che potrebbero essere soddisfatte dal tuo prodotto?
  • Con chi vorresti lavorare in futuro?
  • Quali sono i clienti più redditizi?
  • Chi tra i tuoi clienti indirizza altri potenziali clienti verso di te?
  • Quali sono i loro dati demografici e i comportamenti?

Perché è importante rispondere a queste domande? Spesso si pensa che un’attività non abbia un target ben definito, che rivolgersi a un pubblico generico sia meglio e che in questo modo si aumentino le possibilità di vendere. In realtà quando si parla a tutti non si sta parlando a nessuno: soprattutto in un’epoca come la nostra, caratterizzata da una specializzazione estrema in tutti i campi, la comunicazione vaga e incerta non funziona più. Magari riesci ad arrivare a più clienti, ma non avendo alcuna unicità, non saprebbero per quale motivo preferire te a un tuo concorrente.

Avere un’idea precisa di chi è il tuo cliente ideale ti aiuta a capire come rispondere alle esigenze specifiche dei customer e proporre i tuoi prodotti in maniera mirata. In questo modo aumenti anche l’awareness e la credibilità del tuo brand, innescando una spirale positiva in grado di far aumentare le tue vendite. 

L’elemento differenziante o proposta di valore

Banalmente, non essendo in un regime di monopolio, devi dare al cliente un motivo per cui scegliere proprio te e non un tuo competitor. Per capire quale caratteristica della tua attività ti distingue dagli altri devi farti queste domande: 

  • Esiste un aspetto che soddisfa in modo particolare il cliente e gli lascia una buona impressione?
  • Quali sono i vantaggi che puoi dare a chi ti sceglie?
  • Fornisci delle garanzie?

Puoi anche fare direttamente qualche domanda a chi è già tuo cliente:

  • Quali sono stati i motivi che lo hanno spinto a scegliere proprio te?
  • Ti hanno consigliato a qualche amico o conoscente? E nel caso perché?
  • C’è qualcosa che potresti migliorare?

Avere le idee chiare sull’elemento differenziante ti permette di conoscere quali sono i tuoi punti di forza e basare la tua strategia su quelli. 

Comunicare gli elementi differenzianti

La proposta di valore è l’espressione della tua unicità, una promessa da mantenere nei confronti del cliente. Dopo aver stabilito cosa ti contraddistingue è fondamentale imparare a comunicare questo aspetto in maniera efficace. 

Come prima cosa gli elementi differenzianti devono essere espressi coerentemente in tutti i canali di comunicazione: stessi colori e stesso stile per logo, sito, social, newsletter  eccetera. Questo è importante per rafforzare l’immagine del brand e far sì che clienti e potenziali clienti ti riconoscano subito. Oltre alla forma anche la sostanza deve essere chiara e coerente: devi far capire quali vantaggi comporta il fatto di scegliere proprio te. Essere chiari è indispensabile per evitare delusioni nei customer e quindi una eventuale cattiva pubblicità. 

Come capire se la strategia funziona?

Ogni cosa è ormai misurabile e questo vale anche per le azioni strategiche: per  valutare se quello che stiamo facendo funziona dobbiamo stabilire dei parametri e monitorarli periodicamente. Alcuni esempi di metriche da tenere sotto controllo sono il ROI e il ROAS (sì, sono due cose diverse!), ma per ogni azione di marketing (social media, blog, advertising, SEO) ci possono essere degli indicatori da esaminare. 

Per Karalisweb i dati sono fondamentali per l’ideazione della strategia e infatti il nostro è un approccio data driven, contattaci per avere maggiori informazioni!

by Published On: 12 Novembre 2021787 words3,9 min read
  • Nello scorso articolo ci siamo fatti un’idea sulle vanity metrics: abbiamo capito un po’ di cosa si tratta, perché non sono il male assoluto [...]

    Published On: 24 Agosto 2022by Categorie: Branding Aziendale, Social Marketing, Web Marketing932 words4,7 min read
    Continua a Leggere
  • Non è tutto oro ciò che luccica e non tutti i dati sono utili… il riferimento non è casuale anzi, parliamo proprio delle famigerate [...]

    Published On: 20 Luglio 2022by Categorie: Consulenze Web, Social Marketing, Web Marketing706 words3,5 min read
    Continua a Leggere
  • Ricapitolando, è importante fare il restyling sito web per:  seguire le tendenze grafiche di mercato  assicurare al visitatore una buona esperienza di navigazione,  trasmettere [...]

    Continua a Leggere

Leave A Comment