Ragionamenti Strategici per Risparmiare Budget su Facebook ADS

Oggi girovagando su Google ho cercato questo argomento: risparmiare budget facebook ads e ho notato che tutti gli articoli sono vecchi e datati il più recente è del 2019. Praticamente un’epoca, ma la chiave di lettura è tutta qui. Per quanto sia passato tanto tempo il ragionamento da fare è sempre lo stesso. Dire le cose al momento giusto alle persone giuste… 😉

Lo stavo cercando perché una domanda che mi viene fatta spesso è: “Quanto devo spendere su Facebook?“. Naturalmente questa domanda ha in sé anche la richiesta implicita di risparmiare budget su Facebook. Sicuramente non esiste una cifra, ma è possibile con un’organizzazione strategica risparmiare un bel po’ di soldi.

Cerco di riassumere qui un po’ come è meglio muoversi in maniera strategica e cosa intendo io per strategia.

Partiamo dalle cose neccessarie:

1. Sito Web ben ottimizzato in chiave SEO
2. Buyer personas o identikit cliente ideale
3. Key strategies per queste buyer personas

Buyer Personas queste sconosciute: perché devi averle sempre in testa e tu devi essere nella loro testa.

Pensaci bene, ci sono due modi per intercettare il pubblico. Uno giusto e uno sbagliato: quello sbagliato prevede di far vedere a più persone possibile la propria inserzione, quello giusto prevede di farlo vedere solo a quelle persone cosiddette in target. Il tuo cliente ideale che caratteristiche ha? Anni, genere e luogo non bastano più. Devi capire se questo cliente ideale ha delle passioni, ha degli hobby, fa sport, che musica ascolta, che libri legge, cosa guarda alla televisione, etc. In pratica devi sapere tutto del tuo cliente ideale. Perché? Perché o hai parecchi soldi da buttare oppure, te lo garantisco, è meglio che tu ti sforzi a capire chi è il tuo cliente ideale.

Key Strategies non fine a se stesse ma per le tue buyer personas

Quando faccio un’analisi delle keywords per la SEO parto da un presupposto: al cliente del mio committente questa parola chiave è utile? O è semplicemente il mio committente che la usa?

Sì, perché spesso e volentieri siamo presi dai tecnicismi e ci perdiamo. Un’altra cosa su cui bisogna stare molto attenti è la ragione di opportunità. Se per esempio ti vorresti posizionare nei motori di ricerca con una chiave con dei competitor molto stabili e molto importanti, potrebbe volerci molto tempo e molto budget. Per farla breve: devi capire in maniera ponderata se una determinata parola chiave oltre ad essere importante è strategica.

Sito ottimizzato in chiave SEO per aumentare il traffico di qualità

Quindi abbiamo intercettato il nostro cliente ideale e le parole chiave che usa per cercarci. Ora ottimizziamo il sito in maniera tale da essere BEN visibile nelle sue ricerche online. Se noi ci facciamo trovare dai nostri potenziali clienti nelle loro ricerche, diventiamo automaticamente in target.
Le probabilità di essere interessanti e addirittura convertire alla vendita o alla richiesta di contatto aumentano, e in ogni caso il processo di acquisto si abbrevia e si ottimizza.

Sito presidiato con il Pixel di conversione

Essendo questa una strategia che tende alla conversione, sono passato in altri due passaggi che sono la Notorietà e la Considerazione. Ovvero mi sono fatto conoscere apparendo o nelle ricerche o in campagne pubblicitarie dedicate alle mie Buyer Personas (Notorietà). Questi hanno visto il mio sito e/o le mie pagine (Considerazione). Ora preparo il terreno per la conversione. Come si fa?

Installo il pixel di conversione che provvede a tracciare gli utenti che sono entrati nel sito e allocarli in un pubblico molto in target.

Campagna solo sul pubblico all’interno del Pixel di Conversione

Ecco dove sta il trucco, se di trucco possiamo parlare. Andiamo a fare una campagna sponsorizzata direttamente su un pubblico composto da utenti che ci hanno cercato online, che abbiamo sapientemente selezionato con delle parole chiave, che sono facilmente raggiungibili.

Una critica che si può fare a questa strategia è che il pubblico generato dal Pixel potrebbe essere piccolo. Ma è una tattica, non può essere comunque l’unica ed è anche facilmente replicabile.

Se ti è piaciuto questo articolo lascia un commento qui sotto.

#SfamiamoUnSitoWeb
mese per mese al fianco degli imprenditori.#SfamiamoUnSitoWeb

CHIEDI UNA CONSULENZA